Eventi Smart PNSD

Ecco il link ai materiali degli interventi dei relatori durante i due eventi “Smart PNSD”  di Cagliari e Olbia (vedi >>>).

Annunci

PNSD

Introduzione

Il Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) è il documento di indirizzo del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per il lancio di una strategia complessiva di innovazione della scuola italiana e per un nuovo posizionamento del suo sistema educativo nell’era digitale.

Il PNSD risponde alla chiamata per la costruzione di una visione di Educazione nell’era digitale, attraverso un processo che, per la scuola, sia correlato alle sfide che la società tutta affronta nell’interpretare e sostenere l’apprendimento lungo tutto l’arco della vita (life-long) e in tutti contesti della vita, formali e non formali (life-wide).

Si tratta prima di tutto di un’azione culturale, che parte da un’idea rinnovata di scuola, intesa come spazio aperto per l’apprendimento e non unicamente luogo fisico, e come piattaforma che metta gli studenti nelle condizioni di sviluppare le competenze per la vita.

In tale prospettiva le tecnologie diventano abilitanti, quotidiane, ordinarie, al servizio dell’attività scolastica, in primis le attività orientate alla formazione e all’apprendimento.

Al centro di questo ragionamento ci sono gli studenti, le loro competenze, i loro apprendimenti, i loro risultati, e l’impatto che avranno nella società come individui, cittadini e professionisti.

La sfida dell’educazione nell’era digitale deve coniugare la crescente disponibilità di tecnologie e competenze abilitanti, la rapida obsolescenza tecnologica, e le nuove esigenze della didattica in modo da acquisire soluzioni digitali che facilitino ambienti propedeutici agli apprendimenti attivi e laboratoriali, nonché per quelli costruttivisti o per progetto. Non bisogna cadere nel tranello di porre al centro la tecnologia, ma i nuovi modelli di interazione didattica che la utilizzano.
Tutti gli spazi della scuola devono essere allineati a questa visione di cambiamento: occorre una nuova idea di spazi in cui didattica e progettualità possano avvenire ovunque. A questo si deve accompagnare un’idea nuova di potenziamento e rivisitazione dei laboratori scolastici, con l’obiettivo di renderli ambienti che aggiornino la dimensione professionalizzante e caratterizzante delle scuole superiori in chiave digitale.

(Fonte: MIUR. Leggi il PNSD)